Menu

Divani per salotti e soggiorno: dal mondo arabo alla casa moderna

Ci sono momenti della giornata in cui vorremmo completamente abbandonarci e rilassarci senza pensare a nulla; lasciare da una parte preoccupazioni per il lavoro e la famiglia e dedicarci al recupero psicofisico personale. Il divano è un vero e proprio oggetto del desiderio per chi cerca il giusto relax in ogni momento della giornata. Divani per salotti e soggiorno sono i più ambìti  da coloro che desiderano “schiacciare un pisolino” dopo pranzo oppure rilassarsi la sera davanti alla tv insieme alla propria famiglia.

Divani per salotti e soggiorno: le origini storiche

Detto anche sofà, canapè o ottomana, il divano può essere definito come una sorta di sedile morbido multiposti con schienale e braccioli, come una poltrona allungata. Nonostante le similitudini con il famoso triclino di epoca romana, il divano è un oggetto d’arredo di origine araba, ottomana per la precisione, diffusosi in Europa sotto il dominio di Luigi XV e che raggiunse il suo massimo successo con Luigi XVIII e l’epoca della Restaurazione. Esistono diverse tipologie di divani per salotti e soggiorno a seconda degli usi e del tipo di ambiente in cui viene inserito.

Divani per salotti e soggiorno: il posto giusto per il relax quotidiano

Il divano è dunque un elemento importante nell’arredo di un’abitazione moderna. Oggigiorno una casa arredata senza divano risulta molto meno appetibile; si tratta insomma di un componente fondamentale perchè offre la possibilità di allestire un’area relax nella zona giorno della casa ed eventualmente uno spazio notturno per gli ospiti.  Divanì è  una giovane e dinamica azienda situata in provincia di Cesena e Forlì che offre un’ampia gamma di divani per salotti e soggiorno in grado di soddisfare ogni tipo di esigenza.

Leave a reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>